Scivolare.it

Scialpinismo in Val Casies- Gsieser Tal

Pubblicato il: Non Disponibile Commenti non abilitati

Karbacher Berg (Fellhorn) 2518 m
Facile e sicura cima ad Est della Val Casie. Gita da effettuare dopo abbondanti nevicate per godere della discesa attraverso gli ampi pendi della Pfinnbach

Salita
Dall'ampio parcheggio in prossimitÓ dello skilift, risalire la pista fino a raggiungere a sinistra l'imbocco della strada forestale che porta alle malghe della Aschtalm (1899 m). Da qui si passa il torrente e per il rado bosco si sale verso ovest per fuoriuscire sopra gli ampi pascoli , costellati di numerosi fienili, della Pfinnbach e dominati dalle cime del Karbacher Berg (o Fellhorn) e del Hoher Mann. Oltrepassando la Pfinnhutte (2152 m) si prosegue per ampi e dolci pendii fino alla Ausserpfinnsharte che divide il Karbacher Berg dall'Hoher Mann. Si percorre integralmente la cresta nord (potrebbe essere necessario togliersi gli sci per qualche metro) o, con condizioni sicure del manto nevoso, i ripidi versanti nord est o nord ovest per raggiungere poi facilmente la cima.

Discesa
per la dorsale nord o per i pendii nord ovest si raggiungono i pendii percorsi durante la salita. Poco oltre la Pfinnhutte si devia a destra e per una ripida valle si scende verso i casolari della Aschtalm; da qui si pu˛ percorrere la strada forestale oppure in caso di buon innevamento la valletta del Pfinnbach per ritornare a S. Magdalena. Con ottime condizioni Ŕ possibile effettuare anche la discesa diretta per il ripido versante sud ovest. Remunerativa anche la discesa ad Harmberg attraverso la Ragotzalm

NOTE Dalle Malghe della Aschtalm Ŕ possibile raggiungere i pascoli della Pfinnalm anche con percorso pi¨ diretto ma un po' faticoso partendeo dai masi Huiben e seguendo prima sulla sinistra e succesivamente sulla destra la stretta valle del Pfinnbach.

Il Giogo del Bosco - 2740 m
Il Giogo del Bosco (Rothlaner) Ŕ un ideale meta scialpinistica invernale che costituisce uno dei numerosi itinerari offerti dalla Val Casies.

Salita
Una volta giunti a St. Magdalena si raggiunge il fondo alla valle in prossimitÓ dello skilift, si svolta a destra superando un ponte per portarsi verso il parcheggio (strada spesso ghiacciata). Da qui si percorre la strada forestale lungo i prati del fondovalle che attraversa in direzione est i prati della valle del Rio dei Covoli (Kofler Bach); La si segue, passando sulla sinistra orografica, fina in prossimitÓ di un secco bivio dove la strada, continua a sinistra. Si risale un ripido gradone (attenzione al pendio) per giungere in prossimitÓ delle malghe; da qui, seguendo l'andamento del terreno, si piega lentamente verso sinistra (nord est) superando alcuni dossi. Si punta quindi all'evidente passo del Monte del Bosco a quota 2644 m posto tra la cima omonima e il Giogo del Bosco. Di qui si risale verso destra la facile cresta per raggiungere senza difficoltÓ la cima.

Discesa
Per l'itinerario di salita

Hoher Mann 2593 m - Regelspitze 2775 m
Lungo e remunerativo itinerario che pu˛ concludersi con l'mpegnativa salita del Regelspitze o con la pi¨ facile salita dell'Hohermann. E' richiesto un buon assestamento del manto nevoso, particolarmente durante l'esposto traverso a nord dell' Aussere Kapaiernalm e sul pendio che conduce alla Regelscharte

Salita
Seguire la strada della Karbachtal che dopo un primo tratto sulla sinistra orografica si porta, dopo il laghetto artificiale, sulla sponda opposta. Raggiunti i masi della Gallfallalm a 1667 m si prende il bivio a sinistra per proeguire verso verso le baite della Groferalm. Piegare verso nord e restando sulla sininstra orografica si entra nella Kapaieralm. Deviando verso sinistra si mira alla baita dell'Atzbergalm dove si incontra la strada forestale che porta ai masi della Aussere Kapaieralm. Innalzarsi brevemente per l'ampia dorsale sud ovest dell'Hohermann, per portatrsi al sicuro vallone delimitato dall dorsale Regelspitze-Hohermann. Qui gli itinerari si dividono: a) Restando al centro, superati divesi dossi si raggiunge, solitamente senza sci, la depressione tra Hexen e Regelspitze. Portarsi sul versante opposto si raggiunge un canalino tra la cresta ovest e la dorsale principale del Regelspitze. Percorso il canale si raggiunge l'anticima per poi arrivare in vetta dopo aver superato una ripida paretina b) Deviando verso est si mira alla forcella a nord dell'Hoher Mann, facilmente individuabile per la presenza di un grande ometto di pietra. Lasciati gli sci si raggiunge la cima lunga la delicata cresta finale.

Discesa
a) Scendere per un canalino tra la dorsale principale ovest e quella dell'anticima dopo aver superato a sud un ripido risalto roccioso della cresta per raggiungere poi la Regelsharte. Scendere lungo l'ampio vallone sottostante preferibilmente verso il centro puntando alla base della dorsale sud ovest dell Hoher Mann. Raggiunta, con un ripido ed esposto traverso, si giunge in prossimitÓ dei masi della Aussere Kapaiernalm a quota 1974. Seguire poi la strada forestale che porta alla Karbachtal. b) Ci si cala verso ovest lungo il vallone sottostante a quota 2300 m per poi proseguire lungo l'itinerario di salita (a)

NOTE Interesante pu˛ essere anche concatenare in traversata la cime del Regelspitze, Hoher Mann e Karbacher Berg (Fellhorn)

Kalksteinjoch (2349 m) - Geil (2494 m)
Facile e breve itinerario che risale la Tscharmieltal, antico transito tra la Gsieser Tal e la Villgratental. Dopo abbondanti nevicati prestare attenzione ai possibili scaricamenti della dorsale Hochstein- Kelsspitze. Se si vuole scendere il ripido versante nord-ovest Ŕ possibile anche risalire il Geil una volta giunti in cima dell'ampia forcella. (Solo con nevi ben assestate)

Salita
Dal parcheggio dello skilift attraversare il torrente e dirigersi in direzione est sud est verso l'imbocco della Koflertal, poco oltre i masi Pinter. Seguire sulla destra orografica una strada forestale ed abbandonarla in prossimitÓ di un bivio (1627 m) per seguire poi verso destra quella verso la Tscharmieltal; in prossimitÓ del ponte sul torrente salire attraverso un bosco rado di larici. Raggiunti i casolari della Tscharmieltal (1928 m), proseguendo per pendio aperto e pendenza pi¨ sostenuta, ci si porta alla testata (croce a 2205 m) e spostarsi verso la sinistra per giungere sul KalksteinJochl. Volendo si pu˛ raggiungere la cima del Geil scendendo per percorso delicato (crestina esile), eventualmente togliendosi gli sci, la depressione posta a 2326 m. Ci si innalza poi, restando sulla destra della dorsale, fino all'anticima, da cui poi si sale la breve e ripida paretina finale.

Discesa
Ripercorrere l'itinerario di salita. Pi¨ remunerativa ma da affrontare solo con nevi ben assestate, la discesa lungo il ripido versante ovest