Scivolare.it

Scialpinismo in Libano

Pubblicato il: Non Disponibile Commenti non abilitati

Domenica 26 febbraio
Volo Trieste – Roma – Beirut. Ritirato l’auto a noleggio e in 2 ore raggiunto Bcharrè ultima cittadina prima di Les Cedars

Lunedì 27 febbraio
Qornet es Saouda 3090m
E’ la cima più alta del paese. Siamo saliti lungo la pista di una seggiovia che porta ad una sella a 2850, poi iniziato ad attraversare un lunghissimo pianoro con a destra e sinistra numerose cimette secondarie. Senza individuare la cima principale (presumibilmente senza neve perché spazzata dal vento) ci siamo fermati su un’anticima. Ritornati alla sella saliti su una cima sulla destra per poi scendere un pendio spettacolare che ci ha riportato alla partenza degli impianti.
1100m di dislivello e notevole sviluppo

Martedi 28 febbraio
Cima sopra i cedri 2850m
Bella e semplice gita sopra il boschetto dei cedri secolari. Siamo partiti dall’ultimo albergo prima del bosco e dopo averlo attraversato siamo saliti direttamente, su terreni ampi ed aperti verso la sovrastante cima. In alto per evitare il vento siamo saliti nella conca a sinistra. Gli ultimi metri a piedi sempre per via del vento che aveva pelato la cima
1000m di dislivello

Mercoledì 29.
Sveglia con il maltempo. Nevica fitto. Discesa anzitempo. Visita a Biblos con la pioggia e rientro o a Beirut.

Giovedì1 marzo
Visita organizzata con il Tour Operator Nahkal al sud. Tiro e Sidone


Venerdì 2 marzo
Ancora maltempo. Impossibile ritornare sui monti, impossibile raggiungere la valle della Bekaa. Visita di Beirut
Sabato3 marzo. Tentativo sui monti sopra Beirut. Impossibile raggiungere Faraya – Mzaar causa fitta nevicata. Aspettiamo invano un miglioramento. Visita alla grotta di Jejta.

Domenica 4 marzo
In mattinata visita al palazzo di Beiteddine sui monti della Chouf e poi direttamente in aeroporto e nel pomeriggio volo di rientro