Scivolare.it

Tecnica di discesa nello scialpinismo

Pubblicato il: Commenti non abilitati

Progressione tecnico-didattica delle Scuole di Sci alpinismo del CAI

La progressione tecnico-didattica è il metodo di insegnamento, costituito da una successione di Esercizi, che prevede un ordine gradualmente crescente di difficoltà. Di seguito verrà descritta una sintesi schematica dei Livelli e degli Esercizi della progressione tecnico-didattica stabilita dalla Scuola Centrale di Sci-alpinismo del CAI, che riprende - con opportuni adattamenti e integrazioni per la pratica sci-alpinistica - gli esercizi della progressione tecnico-didattica della Scuola Italiana di Sci della FISI. Per sua natura, ogni schema sintetico può risultare incompleto e/o impreciso. Si avverte pertanto che la trattazione contiene inevitabilmente delle semplificazioni. Per necessaria uniformità di linguaggio, si è cercato di rispettare la terminologia ufficiale degli esercizi.

Si rimanda, in ogni caso, per un preciso approfondimento tecnico dei singoli esercizi al Testo ufficiale “Tecnica di discesa nello sci-alpinismo” edito dalla Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci-Alpinismo del CAI - Edizione 2001. L’obiettivo del presente compendio è unicamente quello di illustrare in forma riassuntiva e sintetica l’impiego e l’applicazione prevalente dei Movimenti fondamentali della tecnica sciistica nei Livelli ed Esercizi principali della progressione tecnicodidattica del CAI.

Per chiarezza necessita premettere alcune definizioni generali:

- per attraversamento si intende attraversare un pendio, anche non a sci uniti, senza o con limitata presa di spigoli; - per diagonale si intende attraversare un pendio a sci paralleli con più precisa presa di spigoli;
- per collegamento di curve si intende una successione di curve intervallate da diagonali;
- per sequenza di curve si intende il concatenamento di curve senza diagonali.

Esclusi gli esercizi elementari, dal terzo livello in sù gli Esercizi hanno teoricamente archi di curva ben definiti, che si distinguono per larghezza (ampiezza) e lunghezza (profondità). Nella tabella in appendice viene riportato il modello di riferimento. Ovviamente questi archi di curva hanno un valore didattico e dimostrativo, in quanto nella realtà pratica - e ciò è quanto mai vero soprattutto nello sci-alpinismo - vengono eseguiti un'infinità di archi intermedi, in base alle capacità dello sciatore, alle condizioni del pendio e del manto nevoso.

Scarica il glossario
Progressione corto raggio
Progressione Cristiania Base
Progressione Cristiania
Progressione Curva di Base
Progressione Parallelo
Progressione Scodinzolo
Progressione Serpentina
Progressione Virata

Testo
Alessandro Fattori
(Istruttore di Sci-alpinismo)

Immagini
Sergio Gherdol
Esercizi basati sul testo "Sci Italiano" della FISI

Consulta anche
SCI FUORIPISTA
Tecnica di discesa fuori dalle piste battute
(Fonte: "Scuola di Sci-alpinismo Città di Trieste")