Scivolare.it

Tecnica di discesa nello scialpinismo

Pubblicato il: Commenti non abilitati

IV LIVELLO
Il quarto livello si caratterizza per l’esecuzione del cristiania. Si tratta di una categoria di esercizi, nei quali i movimenti di piegamento-distensione sono eseguiti con una buona gradualità. Negli esercizi del quarto livello, si effettua ampia traslazione e angolazione, finalizzate ad un più efficace cambio degli spigoli, seppur ancora con un leggero sbandamento degli sci in curva. Gli esercizi prevedono una sequenza di curve, cioè una concatenazione di curve senza diagonale. Nel cristiania del quarto livello, vengono eseguiti gli esercizi nei quattro classici archi di curva: ampio, medio, medio-filante, breve.

Cristiania ad arco ampio Sequenza di cristiania ad arco ampio. Intervento prevalente dell’asse bacino-ginocchia. Orientamento del corpo (busto) rivolto verso l’asse degli sci. Esercizio adatto su terreni ampi e uniformi, con velocità.

Cristiania ad arco medio Sequenza di cristiania ad arco medio. Intervento prevalente dell’asse bacino-ginocchia. Orientamento del corpo (busto) rivolto leggermente verso valle. Esercizio adatto su terreno di media pendenza.

Cristiania ad arco medio-filante Sequenza di cristiania ad arco medio-filante. Intervento prevalente dell’asse ginocchia-piedi. Orientamento del corpo (busto) rivolto costantemente verso valle. Esercizio adatto su terreno di media pendenza.

Cristiania ad arco breve Sequenza di cristiania ad arco breve. Intervento prevalente dell’asse ginocchia-piedi. Orientamento del corpo (busto) rivolto costantemente verso valle. Esercizio adatto su terreni ripidi e/o stretti, con bassa velocità.

Nel quarto livello è previsto anche l’esercizio sequenza di curve con salto, utile su pendii molto ripidi e difficili, ma che richiede buone capacità tecniche e doti atletiche. Il quarto livello costituisce il requisito minimo per l’ammissione ai corsi di formazione per Istruttori Nazionali di Sci-alpinismo del CAI (INSA).