Scivolare.it - Monte Cimacuta

Scivolare.it

Itinerari - Monte Cimacuta

Introduzione

Accesso

Nessuna informazione

Salita

A cento metri dal termine della strada innalzarsi verso sinistra fino al primo evidente ghiaione molto ripido ed incassato che scende dalla cresta della dorsale Cimacuta (Lavina del CiadÝn). E' possibile che il deposito di neve da valanga, alto parecchi metri, sbarri la mulattiera di PÓlas. Salire sul letto di valanga il canalone principale, scegliendo poco sopra quello che piega a sinistra, meglio con gli sci sullo zaino, fino al CiadÝn (circo sommitale). Da qui verso destra in direzione di un canalino lungo un centinaio di metri, incassato fra pareti di roccia (pendenza 65░). Superato questo, seguire il costone che porta alla cima (35░). Per questo tratto, se la crosta non tiene, si possono calzare gli sci.

Discesa

Per lo stretto canalino-colatoio NE che verso Forni parte immediatamente sotto la croce di vetta (pendenza 55░); al biforcarsi scegliere quello di sinistra e 200 metri pi¨ in basso, dove dopo la strettoia finale questo si allarga, scavalcare poco pi¨ in basso a destra una piccola cresta e scendere nel nuovo canale (45░) per ulteriori 250 metri, quindi attraversare una bassa dorsale e portarsi nel comodo canalone centrale (40░) che sfocia nellĺampio costone sopra gli impianti di risalita del fondovalle di Forni. Da qui con una tranquilla sciata si raggiunge poi il paese.

Attrezzatura

Ramponi, piccozza

Note