Scivolare.it - Civetta

Scivolare.it

Itinerari - Civetta

Introduzione

"La Civetta" come viene chiamata dai "locali" è forse, per la bellezza insuperabile dell'ambiente e l'estrema soddisfazione della sua discesa, uno dei itinerari scialpinistici più ambiti delle Dolomiti. Presenta difficoltà alpinistiche e offre una discesa tecnica al limite dello scialpinismo, pur non sconfinando mai nello sci-estremo. Consigliato solo a chi ha un'ottima preparazione tecnica in quanto, vista l'esposizione continua e le difficoltà alpinistiche, anche il più piccolo errore può risultare fatale.

Accesso

Dall'autostrada Venezia Belluno seguire le indicazioni per Cortina, arrivati a Longarone svoltare a sinistra per imboccare la Val Zoldana. Pecol è l'ultimo paese della valle.

Salita

dalla partenza della cabinovia si segue la pista di discesa a destra dell'impianto sino ad incrociare sulla destra, tra il bosco, (quota 1600 m) una stretta pista di collegamento con le piste che portano al Monte della Grava (1877m). Tenendosi sempre sulla destra risalire sino a quota 1824 per proseguire in direzione ovest perdendo un po' di quota. Giunti alla partenza della teleferica del Rif. Torrani si punta verso la spalla sud del Civetta. Si continua quindi in diagonale verso nord/ovest su ampi e via via più ripidi pendii sino alle rocce dove attacca la via normale di salita (2370 m 3.30 ore circa). Sci in spalla si prosegue seguendo il cavo della ferrata con particolare attenzione al Passo del Tenente (passaggio chiave, traverso molto esposto). Si sale così nell'ampio vallone, che con un ultimo ripido salto, porta a seguire in diagonale verso destra un ripido pendio sino ad un'altro vallone. Con un ultimo strappo si arriva al Rif. Torrani 2984 m., da dove è già ben visibile la cima, scegliendo il miglior percorso tra le rocette e pendii più dolci, ma pur sempre sostenuti, si arriva alla croce di vetta 3220 m.

Discesa

per l'itinerario di salita. (Calcolare circa 2 ore)

Attrezzatura

Nessuna informazione

Note