Scivolare.it

Scialpinismo: Tour du Rutor 'triplica' e diventa Extreme

Pubblicato il: 26/02/2009 Nessun commento

Il 3, 4 e 5 aprile oltre 250 atleti di 115 nazioni in gara

AOSTA, 26 FEB - Oltre 6.000 metri di dislivello, 250 squadre in rappresentanza di 115 nazioni, 150 volontari sul percorso, tre giorni di gara: Ŕ la nuova versione del Tour du Rutor, gara di scialpinismo a coppie valida come finale di Coppa del mondo, che si disputerÓ il 3, 4 e 5 aprile sulle montagne tra Arvier, Avise e Valgrisenche, in Valle d'Aosta.

Presentata oggi agli organi di informazione, la competizione 'triplica', passando da uno a tre giorni, e diventa 'extreme' con passaggi in quota sempre pi¨ severi e spettacolari. In gara ci saranno i migliori specialisti a livello internazionale, compresa una squadra proveniente dalla Cina. Inoltre, in Ŕpalio ci sarÓ il Trophee des Alpes in abbinamento con la francese Pierra Menta.

Le tre tappe: il 3 aprile Arp Vieille (2.145 metri di dislivello, 17 chilometri di sviluppo), il 4 aprile Rutor (2.294 metri di dislivello e 18,5 chilometri di sviluppo), il 5 aprile Plontaz (1.892 metri di dislivello e 16 chilometri di sviluppo). L'anno scorso a vincere erano stati Dennis Brunod-Manfred Reichegger tra gli uomini e Gloriana Pellissier-Laetitia Roux tra le donne; nell'albo d'oro anche Arianna Follis, recente vincitrice della prova sprint ai Mondiali di sci di fondo.

'Il Tour du Rutor - ha commentato l'assessore regionale allo sport e turismo, Aurelio Marguerettaz - rappresenta uno degli appuntamenti di prestigio per gli appassionati dello scialpinismo. Si tratta di una vera e propria impresa, molto impegnativa dal punto di vista fisico, che Ŕ frutto di una preparazione specifica e di intensi sacrifici".

Autore: ANSA
Tratto da: http://www.ansa.it/site/notizie/regioni/valledaosta/news/2009-02-26_126318976.html

Commenti:

Lascia un commento