Scivolare.it

SuperG d'argento per Fill

Pubblicato il: 04/02/2009 Nessun commento

La vittoria è andata allo svizzero Didier Cuche e il bronzo al norvegese Aksel Svindal

L’azzurro Peter Fill ha conquistato la prima medaglia italiana ai Mondiali di sci alpino di Val d’Isere, in Francia, piazzandosi secondo nel superG maschile vinto nettamente dallo svizzero Didier Cuche. Fill ha ottenuto l’argento scendendo con il tempo di 1’20"40. Cuche, oro in 1’19"41, ha staccato di 99 centesimi l’azzurro e di 1’02" il bronzo norvegese Aksel Lund Svindal. Quarto l’azzurro Christof Innerhofer (+1"07), estromesso dal podio proprio dal compagno di squadra Fill, sceso con il pettorale numero 26. Alla gara non ha preso parte il croato Ivica Kostelic, fermato da un problema alla schiena. La prima gara maschile della kermesse iridata di Val d’Isere, ha poi visto l’austriaco Benjamin Raich piazzarsi quinto a 1"15 da Cuche davanti al canadese John Cucera (+1"66). Marco Buechel, lo specialista del Liechtenstein, ha invece ottenuto il settimo posto a 1"68 precedendo lo svizzero Didier Defago (+1"69), lo svizzero Carlo Janka (+1"78) e l’austriaco Klaus Kroell (+1"79). Lo statunitense Bode Miller è rimasto fuori dalla top ten piazzandosi 12esimo a 2"43 dal vincitore, mentre gli azzurri Werner Heel e Stefan Thanei hanno raccolto rispettivamente il 14esimo ed il 15esimo posto con distacchi di 2"47 e 2"48. Tra gli italiani da segnalare anche il 17esimo posto di Patrick Staudacher (+2"61).

FILL: «SAPEVO DI POTER FARE BENE» - «È bellissimo. Ho fatto i mondiali ma non era arrivata mai una medaglia. Sono arrivato qua con grandi speranze - ha detto Fill - e sapevo che potevo far bene anche se non ero tra i favoriti. Mi dispiace per Christoph (Innerhofer, ndr) che è scivolato al quarto posto, sarebbe stato bellissimo essere insieme sul podio ma lui è molto convinto e farà molto bene in discesa. Sono un campione? I campioni sono quelli che vincono decine di gare, io sono semplicemente un bravo sciatore. Prendere Cuche oggi era impossibile e sono contento di essere quello subito dopo di lui».

IL SOGNO SVANITO DI INNERHOFER - «Sono molto contento, ho fatto la mia parte. Adesso speriamo...». Christof Innerhofer ha sognato per poco tempo il titolo mondiale in superG. L'azzurro, rimasto leader della gara iridata in Val d'Isere dopo le prime 15 discese, è stato poi gelato dallo svizzero Didier Cuche. «Io ho dato il mio: il mio obiettivo era sciare bene e ci sono riuscito. Adesso dipende dagli altri», aveva detto l'azzurro. Subito dopo, Cuche ha tagliato il traguardo con il tempo di 1'19"41, con un vantaggio di 1"07 rispetto all'italiano

Autore: Corriere
Tratto da: http://www.corriere.it

Commenti:

Lascia un commento