Scivolare.it

Valanghe: inverno 2014, più morti che in ultimi 30 anni

Pubblicato il: 21/08/2014 Nessun commento

Sono stati 22 contro una media di 19, in Valle d'Aosta 5 vittime

Sono stati 22 i morti in valanga sulle Alpi italiane nell'inverno 2013-2014, un dato superiore alla media trentennale (19). Otto di queste persone - riporta uno studio pubblicato dalla rivista dell'Aineva - erano prive dell'apparecchio Artva, utile a rintracciare i dispersi in caso di slavine. Nel 42% dei casi sono stati coinvolti sci alpinisti, nel 38% sciatori in fuoripista e nel 7% alpinisti. Il 73% dei decessi si è verificato nel Nord ovest (8 in Piemonte, 5 in Valle d'Aosta, 3 in Lombardia). In Emilia-Romagna sono stati registrati due decessi mentre un decesso è segnalato per le regioni Abruzzo, Veneto, per la provincia di Bolzano e per quella di Trento. Per la prima volta da quando è in uso la scala a 5 gradi per il pericolo valanghe (dal 1994) in Veneto e Friuli-Venezia-Giulia è stato utilizzato il grado 5-molto forte. "Nelle Alpi centrali - si legge nel rapporto 'Neve e valanghe' - la precipitazione nevosa è stata di molto superiore alla media e in crescendo, passando da +140% di dicembre a +280% di febbraio". Quantitativi "importanti" anche sulle Alpi orientali e, in misura minore, su quelle occidentali.

Autore: Ansa
Tratto da: Ansa

Commenti:

Lascia un commento