Scivolare.it

Occhio ai…reperti archeologici

Pubblicato il: 20/08/2014 Nessun commento

Da millenni gli uomini lasciano le loro tracce in alta montagna. Guerra, scambi commerciali, caccia, passione alpinistica: i motivi che li possono avere spinti in alta quota sono molteplici come le storie che si celano dietro ogni singolo reperto. Vi chiediamo di aiutarci a rintracciarle e a conservare i reperti segnalandoci ogni oggetto di possibile interesse storico.

Come comportarsi:
• In caso di grossi oggetti:
Lasci per favore il reperto lì dove l’ha trovato, segnalandone la posizione o segnandola su una cartina.
• Con oggetti più piccoli:
Se sussiste un immediato pericolo per l’oggetto (a causa del maltempo, del calpestamento, ecc.), lo sistemi con cautela e lo porti con sé. Segni con chiarezza il luogo di ritrovamento, perché lo si possa ritrovare facilmente. Se non sussiste un’immediata minaccia per l’oggetto, lo lasci sul posto segnalandone la posizione o segnandola su una cartina.
• Fotografi nel miglior modo possibile l’oggetto e il luogo di ritrovamento o ne esegua uno schizzo.
• Attenzione in caso di relitti bellici: non vanno toccati per alcun motivo, c’è il pericolo di ferirsi.

I reperti archeologici dovrebbero essere recuperati da inesperti solo in caso di necessità. Infatti, la posizione originaria del reperto spesso ha un’importanza scientifica eccezionale. Inoltre c’è il rischio che un recupero frettoloso e improvvisato danneggi il reperto. A chi segnalare il ritrovamento:

I reperti sono beni pubblici e perciò bisogna comunicare il loro ritrovamento contattando l’Ufficio provinciale Beni archeologici, il Comune o i Carabinieri.
- Ufficio Beni archeologici, Via Armando Diaz 8, Bolzano tel. 0471 411931, e-mail: archeologia@provincia.bz.it
- Sindaco del Comune di Rasun-Anterselva: tel. 0474 496158
- Carabinieri di Rasun-Anterselva: tel. 0474 492514

Autore:
Tratto da:

Commenti:

Lascia un commento