Scivolare.it

Grado Pericolo 4 sulle Alpi Orientali

Pubblicato il: 20/01/2009 Nessun commento

I 5 cm di neve fresca caduti domenica non hanno influito sulla stabilità ma hanno ricoperto uno strato di brina di superficie formatosi nei giorni scorsi.

In particolare nelle esposizioni settentrionali sono presenti in superficie depositi da vento, in genere soffici, alternati a strati deboli con cristalli sfaccettati; la parte basale è invece caratterizzata da strati compatti e in genere stabili. Sopra i 1800 m , in particolare nelle esposizioni N caratterizzate da accumuli, è possibile il distacco provocato di lastroni soffici anche con debole sovraccarico; durante le ore più calde sono ancora possibili piccoli distacchi spontanei a debole coesione dai pendii più ripidi. In serata inizieranno nuove precipitazioni che porteranno un rapido aumento del pericolo.

Pericolo valanghe previsto per le prossime 72 ore
Le nuove intense nevicate previste potranno portare oltre i 100 cm di neve fresca con punte maggiori sulle Prealpi e nella zona del Canin determinando un forte aumento del pericolo sino al grado 4 con diffusi distacchi spontanei sia a debole coesione che a lastroni di medie e grandi dimensioni in tutte le esposizioni anche a quote basse. Tale pericolo è agevolato dalla presenza di brina di superficie inglobata e dalla presenza di strati deboli nella parte alta del vecchio manto. Il distacco provocato sarà chiaramente possibile già con debole sovraccarico. I fenomeni valanghivi potranno interessare sino a giovedì la viabilità posta sopra gli 800-1000 m.

Grado di pericolo previsto: 4 (forte) su tutto il territorio montano.

Scarica il bollettino

Autore: Bollettino
Tratto da:

Commenti:

Lascia un commento