Scivolare.it

Maltempo in arrivo dalla sera al nord.

Pubblicato il: 19/01/2009 Nessun commento

Attese abbondanti nevicate sulle Alpi ma a quote medio-alte. Mercoledì nubi e fenomeni si concentreranno al centro-sud e sul nord-est, giovedì temporaneo miglioramento con calo delle temperature, specie al nord. Da venerdì evoluzione incerta.

Una attiva perturbazione raggiungerà martedì le nostre regioni settentrionali. La saccatura che la ospita finirà per favorire anche la risalita di un corpo nuvoloso africano che interesserà il centro-sud soprattutto nella giornata di mercoledì, quando sull'Italia sarà attiva anche una depressione al suolo. Il quadro depone per una moderata fase di maltempo che si concluderà nella notte su giovedì con una diminuzione delle temperature in seguito all'inserimento di correnti settentrionali.

La successiva saccatura, attesa tra venerdì e sabato non viene ancora ben inquadrata dai modelli che depongono oggi per una intensificazione delle correnti occidentali con fenomenologia distribuita irregolarmente lungo le Alpi e sulla Toscana, in un contesto nuovamente più mite, specie al centro-sud. L'incertezza della prognosi si estende al momento anche al fine settimana.

FASE MITE: le correnti occidentali che presentano serpeggiamenti limitati risultano in prevalenza miti per la nostra Penisola. Dunque non aspettiamoci fasi fredde di rilievo sino alla fine del mese.

FREDDO A FEBBRAIO: il rallentamento della corrente a getto, frutto di un indebolimento del vortice polare, potrebbe favorire irruzioni di aria fredda dal nord Europa verso il Mediterraneo entro la prima decade del mese. Leggete gli approfondimenti sul nostro quotidiano.

LE PREVISIONI in BREVE:
LUNEDI 19: tempo uggioso su nord e regioni centrali tirreniche con pioviggini sparse, specie dal pomeriggio, neve in Val d'Aosta oltre gli 800m, tempo migliore altrove, peggiora la sera su nord e Toscana con piogge diffuse e neve oltre i 700-1000m, temporaneamente a quote più basse nelle aree in cui insisteranno sacche di aria fredda ma con limite in progressivo rialzo oltre i 1000-1200m.

MARTEDI 20: maltempo al nord ma con possibili ombre pluviometriche o comunque fenomeni sporadici su ovest Piemonte ed Emilia-Romagna, nuvoloso al centro con piovaschi su Toscana e Lazio, peggiora con piogge su Sicilia e Calabria. Altrove ancora asciutto ma con tendenza a generale peggioramento su tutto il centro-sud entro sera o nella notte su mercoledì con temporali su Lazio e Campania. Neve sulle Alpi oltre i 1100-1500m, sulle Prealpi anche a quote superiori. In Appennino neve solo sulle cime.

MERCOLEDI 21: migliora sul nord-ovest salvo residue nevicate lungo i confini alpini valdostani e lombardi oltre i 500m, maltempo su Triveneto con neve oltre i 1200-1500m ma con quota neve in calo su Alto Adige, piogge più deboli su Emilia-Romagna, piovoso al centro-sud, specie su Lacio, Campania con temporali, migliora sulla Sardegna con Maestrale. In giornata i fenomeni si concentreranno al sud e sull'estremo nord-est.

GIOVEDI 22: miglioramento con Maestrale e Tramontana attivi e clima un po' più freddo con neve sui settori alpini di confine, specie alto atesini fino a bassa quota.

VENERDI 23: evoluzione ancora incerta.

Autore: MeteoLive
Tratto da: MeteoLive

Commenti:

Lascia un commento