InfoSci

ALPI VENOSTE - MUTZGRAT, 2438 M

Puntuale come da previsioni, arriva la grande nevicata, che scende copiosa a partire da ieri sera. Scartabellando nella preziosa guida, ormai di antiquariato, del prof. Weiss, scoviamo questo percorso semisconosciuto che viene raccomandato come \"Ausweichziel fuer Schlechtwettertage\" (gita di ripiego per i giorni di brutto tempo). La partenza è dai masi Perwarg (in comune con il più noto e frequentato Mittereck). Si segue la stradina con qualche taglio (pista battuta per sleddog), abbandonandola un po\' più su dirigendosi alla Kaproner Alm. Qui commettiamo l\'errore di non seguire il professore (che dice inequivocabilmente di salire per il ripido bosco rado di larici facendo un largo giro a sinistra in senso orario, cosa che permetterebbe di raggiungere la cima quotata 2642, e ridiscendere eventualmente diretti verso la Kuehtal); ci teniamo invece troppo a destra lungo la traccia del sentiero estivo (peraltro più facile da individuare con questo tempo). A causa di questo errore, arriviamo sotto la cima in una zona intransitabile di rocce e mughi, non propriamente difficile ma assai faticosa da risalire a piedi, con tanta neve fresca come oggi. Sicché solo Nico e Christian si avventurano in cima, preferendo gli altri fermarsi qualche decina di metri sotto. D\'altra parte nevica fitto, e non sembra il caso di andare in cerca di guai. La discesa in alto è un po\' ostacolata dalla vegetazione, poi un tratto centrale potenzialmente bellissimo (bosco rado piuttosto ripido) ma purtroppo con crosta; dalla Kaproner Alm in giù ci rifacciamo parzialmente, infilando una serie di radure con bella polvere fino alla macchina. Nel complesso, grazie all\'ineguagliabile prof. Weiss, riusciamo a cavare il meglio da una giornata che non consentiva altro genere di cimenti.